Share

Clarence Bicknell, il museo-biblioteca di bordighera

Il Museo-Biblioteca “Clarence Bicknell” porta il nome del suo fondatore  che lo fece costruire tra il 1886 e il 1888  a Bordighera su disegno dell’architetto inglese  Clarence Tait e del sanremese Giovenale Gastaldi.

Giunto in Riviera nel 1878, Clarence Bicknell, nato a Herne Hill  un sobborgo di Londra il 27 ottobre 1842,   scelse Bordighera come patria d’adozione, svolgendo per oltre un quarantennio, all’interno del Museo, la sua appassionata attività sospesa tra filantropismo e ricerca scientifica, tra amore per la natura e collezionismo.

All’interno, il Museo presenta ancora molte tracce e suggestioni che rimandano al suo fondatore: le due giare dipinte a motivi floreali con le scritte in esperanto, a testimonianza del suo amore per gli uomini senza confini e barriere; una collezione di farfalle costituita da molti esemplari provenienti  dalla Riviera, nei dintorni  tra Mentone e Bordighera, ma anche da materiali esotici di Ceylon, India, Sierra Leone, America settentrionale e meridionale; lo straordinario erbario  che comprende 49 pacchi per un totale di 11.216 fogli, contenenti oltre 2000 essiccati di piante e fiori della Riviera e delle Alpi Marittime. Ma anche  calchi, frottages, le prime foto e i disegni delle incisioni rupestri del Monte Bego e della Valle delle Meraviglie, di cui Bicknell fornì il primo catalogo completo; i taccuini coi suoi disegni botanici, che ne rivelano la grande competenza scientifica; una collezione di reperti archeologici recuperati dalla vicina città romana di Albintimilium, la moderna Ventimiglia, di cui si stavano allora scoprendo le prime vestigia; e infine la sua raccolta libraria  che comprende, oltre a  numerose guide, specie  in lingua inglese,   della Riviera e della Costa Azzurra,  uno straordinario nucleo naturalistico, che costituì la base dei suoi studi sulla flora e sulla fauna del luogo.

[Daniela Gandolfi]

Available also in: enEnglish (Inglese) frFrançais (Francese) deDeutsch (Tedesco) ruРусский (Russo)