Share

il Museo della Comunicazione ‘Voci nell’etere’

Il Museo della Comunicazione ‘Voci nell’etere’, a Imperia in località Oliveto, è nato l’11 settembre 2008 dalla passione e dalla volontà di Angelo Sessa, imprenditore che opera nel settore da lungo tempo e che ha dedicato gran parte degli ultimi venticinque anni della sua vita a ricercare dei dispositivi oramai in disuso, che però hanno segnato la storia della comunicazione italiana.

Il museo ospita una selezione di oltre 500 apparecchi (quasi tutti funzionanti) che sintetizzano significativamente la storia delle comunicazioni: dai primi esperimenti di elettronica alla pila di Volta, dal telegrafo al telefono, dalla registrazione sonora con fonografo e grammofono fino ai moderni dispositivi digitali.

Sessa ha reperito tutti gli oggetti esposti inizialmente in Italia e, in seguito, oltre i confini nazionali dall’Inghilterra alla Francia, dalla Germania all’Italia, dall’Olanda fino al Canada e altri paesi oltreoceano. L’area più interessante dell’intera e preziosissima collezione è senza dubbio quella dedicata alla radio, dove il nome di Guglielmo Marconi ha grande rilevanza in qualità di padre assoluto di tale invenzione: qui sono esposti apparecchi di fabbricazione delle officine Marconi di Genova, passando alle radio a cristallo di Galena, ai ricevitori popolari del passato regime fino alla prima radio a transistor costruita al mondo.

Tra le ‘chicche’ un modello Mk4 BURNDEPT della medesima radio utilizzata dal Generale Umberto Nobile (l’originale della ‘Tenda Rossa’ si trova al Museo dell’Arsenale della Marina Militare di La Spezia) che insieme all’Ondina 33, il trasmettitore di emergenza di bordo in onde corte, utilizzato dal Radiotelegrafista Giuseppe Biagi al Polo Nord nel 1928 per trasmettere l’S.O.S. che venne ascoltato dal radioamatore sovietico Nicolaj Schmidt nel corso della sfortunata spedizione del dirigibile Italia al Polo Nord. Pare che di questa radio ne fossero stati prodotti solamente sei esemplari tra i cui destinatari, oltre a Nobile, furono Ciano, Mussolini e il Papa Pio XI.

 

Il singolare e interessantissimo Museo della Comunicazione ‘Voci nell’etere’ si trova a nord d’Imperia, in Località Oliveto, Salita Garzini, 5 ed è visitabile solamente il sabato dalle 10:00 alle 12:00, ma su prenotazione anche in altri giorni (contattando i numeri 0183 294988 o 347 4317611).

[Viviana Spada]

Available also in: enEnglish (Inglese) frFrançais (Francese) deDeutsch (Tedesco) ruРусский (Russo)